Agenzia delle Entrate: “Bonus facciate: la detrazione del 90% NON è cedibile”

La circolare n. 2 del 14 feb. 2020 ha chiarito che in assenza di una disposizione normativa, nel caso del bonus facciate, il contribuente NON può optare per la cessione del credito e nemmeno per il così detto “sconto in fattura”.

Ricordiamo che attualmente la possibilità di cessione del credito è possibile per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali rientranti nelle agevolazioni per EcoBonus e SismaBonus.

Nello specifico le norme che regolano la cessione del credito sono rispettivamente:

  • ecobonus: art. 14 commi 2-ter 2-sexies del DL n.63/2013;
  • sismabonus: art. 16 commi 1-quinquies 1-septies del DL n.63/2013

Per quanto riguarda lo sconto in fattura, i commi 2, 3, 3-ter dell’art. 10 del DL 30/04/19 n. 34 sono stati abrogati, per cui non è più possibile convertire la detrazione fiscale come sconto in fattura, sia per l’EcoBons che per il SismaBonus.

Lo sconto in fattura può essere applicato solo nel caso di interventi di riqualificazione energetica, effettuati su parti comuni di edifici condominiali per un importo superiore ai 200.000 €.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...